VI° settimana della rubrica #lamagiadelleerbe e, questa volta, parliamo della pianta simbolo della Pasqua: l'ulivo.


LA VERA ORIGINE DELLA PASQUA ☀️

Lo sapete che le origini della Pasqua non sono cristiane? Ogni simbolo pasquale infatti deriva da tradizioni Gentili ben più antiche, nulla a che vedere con Gesu' e cristianesimo.

Il nome stesso della Pasqua, in inglese Easter, deriva da Ostara/Eostre, festa dedicata alla Dea Madre, Signora della luce, della fertilità, del sesso e della rinascita. Tale ricorrenza corrispondeva all'equinozio primaverile, ossia lo stesso periodo della Pasqua.

"L'ULIVO: l'origine dell'Ulivo, usato dai Cristiani come simbolo di pace, era in realtà il simbolo della Dea Minerva/Athena. Ella era infatti munita di armatura e di armi ma la sua missione non era quella della guerra bensì della difesa della pace, non a caso la saggezza, le arti e la conoscenza sono le qualità di Athena che hanno ispirato il popolo ateniese. L'ulivo era la sua pianta sacra e divenne dunque simbolo di pace e lotta per la pace e la giustizia. Inoltre la Dea Madre era rappresentata spesso come Colei che porta la luce, rappresentata appunto con una fiaccola alzata verso il cielo e non a caso l'ulivo era anche l'albero da cui si ricavava l'olio che serviva per illuminare le tenebre e "ungere" durante i Riti ("casualmente" Cristo significa proprio "l'unto")."

Dalla pagina Facebook: L'almanacco della Strega


2 visualizzazioni0 commenti

Anticamente il Timo era sacro, “il Respiro di Zeus” e veniva utilizzato durante i riti religiosi bruciando i suoi rami, si teneva un rametto di timo sempre a portata di mano perché il suo profumo è energizzante. I poeti e i filosofi dell’Antica Roma bevevano un infuso di questa pianta per stimolare le facoltà mentali.

L’olio essenziale di Timo, estratto dalla sommità fiorita della pianta, ha un profumo fresco, aromatico, balsamico. Rafforza il sistema immunitario e fortifica l’organismo, a livello aromaterapico è stimolante per la mente, per il pensiero e la creatività.

Aiuta nella concentrazione e durante i periodi di stress o eccessiva stanchezza migliorando l'umore rinvigorendo lo spirito restituendo la nostra fondamentale energia vitale.

Il Timo è una pianta poco esigente, cresce su terreni rocciosi e ha bisogno di poca acqua. Battuta dal sole, restituisce il calore e le energie cosmiche che l’hanno nutrita.

Il Timo è un potente antisettico: combatte microbi e batteri.🌿


0 visualizzazioni0 commenti

Aggiornamento: 28 mar

III° appuntamento con la nostra rubrica "Scopriamo la Magia della Natura", questo weekend è dedicato ad una rara e poco conosciuta resina: l'OUD.

Oud, questo sconosciuto.


Conosciuto anche con il nome Agarwood, l'Oud è una resina molto pregiata prodotta dall'aquilaria, un albero molto particolare: originario del sud-est asiatico che, quando viene aggredito da una determinata "infezione", inizia a produrre un durame scuro e ricco di resina, chiamato ‘agarwood’, noto anche con il nome di “legno degli dei".

L’Oud è molto prezioso ed utilizzato fin dall'antichità. Viene utilizzato nei profumi, nell’incenso, in medicina e aromaterapia con un profondo significato culturale e religioso.

Quando l'Agarwood viene estratto dall’albero, viene lavorato in vari modi o distillato per produrre l’olio di Oud. La fragranza che viene prodotta attraverso queste lavorazioni è particolare, di grande pregio e molto richiesta. Ha inebrianti aromi mediorentali, e note decise e intense.



Gli olii venivano utilizzati nei riti religiosi e come un fortissimo afrodisiaco. Le sue proprietà anti – infiammatorie, nutrienti, rassodanti sono conosciute sin dall’antichità.

L’odore intenso, leggermente dolce dell’oud aiuta a rilassarsi, portando via lo stress e la depressione.

Per oltre un migliaio d’anni il metodo e le ricette della produzione dell’oud vennero mantenuti segreti.


Il prezzo del prodotto di lavorazione di tale resina a volte supera il prezzo dell’oro.


0 visualizzazioni0 commenti